• parco informa
  • Home
  • Il Parco informa
  • Ultime News

Avviso gara su Start per affidamento servizi vari del Parco Nazionale Arcipelago Toscano

 INFO point Lacona

Si rende noto che è indetta gara per l’affidamento servizio gestione di centri di educazione ambientale e servizi d’informazione e accoglienza turistico-naturalistica, prenotazioni e vendita servizi turistici, organizzazione eventi, gestione attività di educazione ambientale, bookshop e manutenzione sentieristica – CIG 9049548341.

L’importo a base d’asta è di € 1.634.160,00 oltre IVA per lo svolgimento del servizio per le annualità 2022-2023-2024. Non sono soggetti a ribasso l’importo riservato ai servizi erogati con Guide Parco pari ad € 810.000,00 nel prossimo triennio.

La gara verrà effettuata mediante procedura aperta e aggiudicata col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Il Responsabile del Procedimento è il Dr. Maurizio Burlando.

Copia integrale del bando e di tutti i documenti di gara sono disponibili presso la piattaforma telematica regionale START al seguente indirizzo https://start.toscana.it.

La gara si svolgerà interamente in modalità telematica, le offerte dovranno essere inviate entro il 16/02/2022 ore 11:00.

L’impegno del PNAT per il contrasto al cambiamento climatico, la tutela della biodiversità e la trasparenza

 

unnamed

Nel consueto momento di confronto di fine anno per la Giornata della Trasparenza che si è tenuto il 22 dicembre 2022,  il Parco Nazionale Arcipelago Toscano  ha messo in vetrina le sue azioni e le linee strategiche future già espresse nel bilancio di previsione del 2022 sottolineando mantenendo alto l’impegno alla trasparenza delle sue azioni  ( link al Bilancio di Previsione 2022: https://www.google.com/url?q=https://asp.urbi.it/urbi/progs/urp/ur2DE001.sto?StwEvent%3D101%26DB_NAME%3Dn1201416%26IdDelibere%3D15039&source=gmail&ust=1640715726803000&usg=AOvVaw0gwGFxM2SlExvOrveToQjO">https://asp.urbi.it/urbi/progs/urp/ur2DE001.sto?StwEvent=101&DB_NAME=n1201416&IdDelibere=15039 )

Una bella notizia appena arrivata: il Ministero della Transizione ecologica ha riconosciuto finanziamenti  importanti a vantaggio delle isole dell’Arcipelago Toscano: tutte le proposte progettuali presentate dal Parco  per la realizzazione di interventi finalizzati alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici  nel Programma Parchi per il Clima 2021 sono state approvate e saranno finanziati interventi per un totale di 3.144.000,00 €.

 

Leggi tutto

Gli impollinatori: tanto sconosciuti, quanto importanti

Eristalis pollinators

Nella foto di Forbicioni un Eristalis detta anche mosca fuco un impollinatore molto simile all'ape, con un ruolo significativo nell'impollinazione della biodiversità agricola 

Gli impollinatori: tanto sconosciuti, quanto importanti

È con questo slogan che è partito, nelle classi degli Istituti Superiori elbani, il progetto “Pollinators” condotto dal Parco e dai soci della WBA Project e finanziato con fondi ministeriali finalizzati proprio alla conoscenza e alla didattica delle specie più comuni di impollinatori.

Gli impollinatori hanno un ruolo chiave nella regolazione dei servizi a supporto della produzione alimentare, della salvaguardia degli habitat e delle risorse naturali, risultando fondamentali anche per la conservazione della diversità biologica, la base della nostra esistenza e delle nostre economie.

Le colture agrarie interessate includono frutta e verdura essenziali per la dieta e l'alimentazione umana, poiché esse forniscono vitamine e minerali, nonché combustibili, fibre come cotone e lino e materiali da costruzione. La produzione agricola mondiale direttamente associata all'impollinazione animale rappresenta un valore economico stimato tra 235 e 577 miliardi di dollari.

Il progetto “Pollinators”, nello specifico, prevede alcuni passaggi in aula e in outdoor da svolgersi con gli studenti delle scuole locali ai quali verranno anche consegnate una guida al riconoscimento delle specie e un’app da scaricare sul cellulare (MemoBee) che si svilupperà con un livello di difficoltà crescente facendo toccare con mano il processo di foraggiamento delle api alla base dell’impollinazione. In occasione delle uscite didattiche (BeeScientist) i ragazzi saranno inoltre stimolati, proprio come in un vero citizen science, all’interazione con la piattaforma Inaturalist al fine di identificare e monitorare gli impollinatori dell’isola d’Elba e delle isole dell’Arcipelago Toscano

Nei prossimi giorni si terrà inoltre un webinar rivolto a docenti e Guide Parco (MasterBee) che fornirà uno strumento pratico per i docenti che vogliano approfondire le tematiche sugli impollinatori e assicurerà la replicabilità del progetto negli anni successivi, oltre ad implementare la visibilità e la fruizione del Nat Lab del Forte Inglese da parte del pubblico, dei giovani e delle famiglie.

Il PNAT festeggia il trentennale della Legge sui Parchi

 


Burlando e Cipriani piantano essenze CEA Lacona

Ricorre oggi 6 dicembre, il trentennale della legge 394/1991, in questo giorno il Ministero della Transizione ecologica ha organizzato una giornata sul ruolo dei parchi, alla luce della Strategia Europea per la Biodiversità, del Green New Deal e del PNRR, e sui risultati delle azioni di conservazione e promozione a cui parteciperà il Presidente Giampiero Sammuri, anche in qualità di Presidente di Federparchi. Oggi per l'occasione tutti i parchi italiani metteranno a dimora nei loro territori uno o più alberi o piante autoctone rappresentativi in termini di tipicità e identità territoriale, a testimonianza dell’azione di tutela del territorio nell’ottica della transizione ecologica.
Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano ha aderito a questa importante ricorrenza e alla presenza del Comandante del Reparto Carabinieri Parco Tenente Colonnello Stefano Cipriani e del Direttore Dr. Maurizio Burlando sono state messe a dimora presso il Centro di Educazione Ambientale di Lacona una pianta di mirto e una di corbezzolo. Proprio in questi giorni, peraltro, stanno proseguendo i lavori di riqualificazione della zona umida di Mola, dove sono state collocate 80 piante con la piantumazione di un filare di tamerici sulla sponda interna dello stagno che serviranno a schermare e proteggere  l’avifauna acquatica in sosta e a favorire la loro alimentazione e riproduzione all’interno dello stagno.

Club Alpino Italiano e Parco Nazionale Arcipelago Toscano rinnovano la collaborazione per la sicurezza dei sentieri

 

IMG 4916

Club Alpino Italiano e Parco Nazionale Arcipelago Toscano rinnovano la collaborazione per la sicurezza dei sentieri

A seguito dello specifico protocollo di collaborazione siglato nel giugno 2021 tra il PNAT e il Club Alpino Italiano (struttura nazionale) allo scopo di condividere la progettazione, la manutenzione e la promozione della rete escursionistica del Parco, nei giorni scorsi è stato rinnovato anche l'accordo triennale regionale con il CAI Toscana che sancisce come obbiettivi comuni la valorizzazione della

Leggi tutto

MUFLONI GIGLIO: INTESA FRA PARCO, WWF E LAV

 

testatcslavwwwfPremesso che in passato sono state effettuate introduzioni di specie non autoctone anche in ambienti naturali e che il tema delle specie non autoctone è oggi cruciale anche per l’incidenza che queste hanno sugli equilibri ecosistemici, sulla biodiversità e sulle azioni di contrasto degli effetti dei cambiamenti climatici;

il Regolamento europeo 1143/2014 e il conseguente Decreto Legislativo 230 del 2017 perseguono l’obiettivo di ricreare ambienti naturali ricchi di biodiversità originaria anche attraverso l’eradicazione di specie animali e vegetali considerate “aliene invasive” prevedendo, nel caso delle specie animali, l’opportunità di prendere in considerazione metodi non letali;

Leggi tutto

Operazione Bora Bora a Montecristo, un modello da proporre al legislatore per la bonifica del mare

 
IMG 20211129 111943 resized 20211129 035424697

.

Il 29 novembre alle ore 11,00 presso la sede del Parco a Portoferraio in località Enfola alla presenza dell'Ammiraglio Aurelio Caligiore capo del RAM, del Presidente del Parco Giampiero Sammuri e del Sindaco Angelo Zini si è tenuta una conferenza stampa in cui hanno parlato i protagonisti dell'operazione di recupero del relitto del M/p Bora Bora, che per la prima volta in Italia è stata effettuata grazie al contributo di soggetti privati.

Leggi tutto

Mufloni al Giglio – Il Presidente Sammuri chiarisce rispetto al comunicato dell’on. Brambilla

Foto Sammuri 2021 2

COMUNICATO STAMPA – 27.11.2021

Mufloni al Giglio – Il Presidente Sammuri chiarisce rispetto al comunicato dell’on. Brambilla

“L'impegno che al momento ci siamo presi è quello di sospendere gli abbattimenti, mentre per parlare di accordo sarà necessario un approfondimento con le associazioni animaliste.”

Il Parco Nazionale ha deciso di sospendere gli abbattimenti come atto di disponibilità verso il mondo animalista, come già affermato dal Presidente Sammuri nei giorni scorsi.

“Presupposto fondamentale per sviluppare il dialogo – conclude Sammuri – è che le associazioni animaliste convengano sull’obiettivo che il muflone sia completamente rimosso dall’Isola del Giglio.”

Corso intensivo di introduzione all’apicoltura Naturale con arnie Top Bar

 

Locandina wba Corso topBar

Corso intensivo gratuito di introduzione all’apicoltura Naturale con arnie Top Bar

Le api sono di primaria importanza per la conservazione della biodiversità, perché sono i più efficienti e importanti impollinatori della nostra flora, quindi la loro protezione è fondamentale. Ciascuno di noi puo' diventare un piccolo apicoltore con l'uso di arnie Top Bar, ideali per l’apicoltura familiare perchè hanno bisogno solo delle api senza necessità di molto altro. Con questo tipo di sistema naturale, poco conosciuto in Italia, è' possibile creare il giusto habitat naturale, impollinare il giardino e produrre miele in maniera semplice economica ed ecologica contribuendo anche al benessere del pianeta.

Leggi tutto

Parco e Università di Pisa per lo studio genetico e il recupero di antiche varietà orticole dell'Isola del Giglio

R.Ridi5419GL 2GIGLIO RITAGLIO

Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano ha attivato una convenzione con l'Università di Pisa, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali (DiSAAA) per lo studio di due specie orticole dell'Isola del Giglio. Grazie a questo accordo il Laboratorio di Ricerca ed Analisi sulle Sementi del DiSAAA studierà il patrimonio genetico di varietà locali segnalate da alcuni abitanti e coltivatori amatoriali dell'Isola del Giglio. Al centro dell'attenzione una particolare varietà di pomodoro detta “pomodoro da scasso” e una antica varietà di rapa detta “cavolo torso”, frutti della terra particolarmente adattati alle condizioni pedo-climatiche del territorio gigliese e proprio per questo coltivati da sempre in piccoli orti ricavati nei terrazzamenti del paesaggio agricolo dell’isola, caratterizzato da insufficiente disponibilità di risorse idriche e da suoli fortemente declivi soggetti a fenomeni di degrado fisico, chimico e biologico.

Leggi tutto

Altri articoli...

isole MAB 2021
IT logo CETS    logo federparchi logo iunc

Ultime News

Avviso gara su Start per affidamento ser…

11-01-2022

  Si rende noto che è indetta...

L’impegno del PNAT per il contrasto al c…

27-12-2021

  Nel consueto momento di c...

Gli impollinatori: tanto sconosciuti, qu…

14-12-2021

Nella foto di Forbicioni un Erist...

Il PNAT festeggia il trentennale della L…

06-12-2021

  Ricorre oggi 6 dicembre, ...

Club Alpino Italiano e Parco Nazionale A…

01-12-2021

  Club Alpino Italiano e Pa...

MUFLONI GIGLIO: INTESA FRA PARCO, WWF E …

30-11-2021

  Premesso che in passato son...

Operazione Bora Bora a Montecristo, un m…

30-11-2021

  . Il 29 novembre alle ore ...

Mufloni al Giglio – Il Presidente Sammur…

29-11-2021

COMUNICATO STAMPA – 27.11.2021 M...

Corso intensivo di introduzione all’api…

16-11-2021

  Corso intensivo gratuito ...

Parco e Università di Pisa per lo studio…

12-11-2021

Il Parco Nazionale Arcipelago Tos...

Anche l’Elba partecipa alla “caccia” all…

26-10-2021

L’Associazione Astrofili Elbani e...

Motociclisti in piena area protetta sui…

19-10-2021

Grazie al pronto intervento dei m...

Portoferraio  (LI) 57037 - Località Enfola n.16 

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 | P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento