• Montecristo
  • Home
  • Visitare il Parco
  • Montecristo

Isola di Montecristo

 PRENOTA QUI LA VISITA PER IL 2020 https://prenotazioni.islepark.it/montecristo/

REGOLAMENTO CONCORSO FOTOGRAFICO AMATORIALE "MONTECRISTO 2020"    riservato solo a coloro che parteciperanno alle visite con il Parco  del 2020

 

Montecristo è la quarta isola in ordine di grandezza nell’Arcipelago Toscano con una superficie di 10, 4 kmq ed è la più lontana dalla costa continentale da cui dista circa 63 km. Dal punto di vista amministrativo il suo territorio è annesso al comune di Portoferraio e alla provincia di Livorno di cui rappresenta la porzione più meridionale. Forse luogo di culto dedicato a Giove in epoca romana, ospitò nel V secolo San Mamiliano, in fuga dai Vandali. Sede fino al XVI secolo di una fiorente comunità monastica e oggetto di tentativi di colonizzazione agricola nel XIX secolo, l'isola oggi è disabitata e priva di qualunque servizio. Riconosciuta Riserva Naturale Integrale con D.M. del 4 marzo 1971 e Riserva Naturale Biogenetica diplomata dal consiglio d'Europa nel 1988 è presidiata  dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità.

 

Zone tutelate

  • A terra: il 100% del territorio (zona 1); inserito nel perimetro del Parco anche lo Scoglio d'Africa o Formica di Montecristo.
  • A mare: 100% fino a 1 km dalla costa (zona 1). L’isola è anche nell’elenco delle Zone di Protezione Speciale (ZPS), classificate ai sensi della direttiva 79/409/CEE.

L’accesso è regolamentato a terra e a mare. La fruizione a terra è fortemente limitata nel numero e gestita dall'Ente Parco e dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità - Reparto Biodiversità di Follonica (GR). A mare è fatto divieto assoluto di balneazione e circumnavigazione.

 

Informazioni per prenotare  la visita

E’ online  sul sito https://prenotazioni.islepark.it/montecristo/  il calendario 2020 per le visite  dell’Isola di Montecristo,  la prima gita è fissata per il 1 marzo. La prenotazione è nominativa e comporta il pagamento immediato con carta di credito sul sito di prenotazione. La visita, organizzata dall’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano, prevede la partenza da Piombino Marittima e  lo scalo a Porto Azzurro (Isola d’Elba), e in alcuni casi partenze anche da Porto S. Stefano.

Ogni data del calendario consente la visita a 75 persone. Il costo dell’escursione è di Euro 120 € a persona e comprende il trasporto marittimo a/r, il biglietto di accesso all’area protetta e il servizio Guida. I servizi sono curati da Info Park Arcipelago Toscano contattabile al tel. +39 0565 908231

Tutte le informazioni dettagliate sulle modalità di visita, sulla  tipologia di escursione, sul  calendario completo, e sulle regole di comportamento sono disponibili sul sito di prenotazioni https://prenotazioni.islepark.it/montecristo/  

Comunque  si puo’  sempre contattare l’ufficio  Info Park tel. +39 0565 908231 

Visite per i residenti nelle isole dell’Arcipelago Toscano

Anche i residenti possono prenotare online  i 100 posti a loro riservati al costo di € 60 a persona e  potranno scegliere una data a piacere tra quelle previste dal calendario programmato per tutti. Attenzione però i residenti potranno prenotare fino al 31 maggio 2020, se entro quella data non saranno stati prenotati tutti e 100 i posti a costo agevolato, i posti  rimasti liberi saranno resi disponibili a costo pieno per tutti. 

Per accedere all’isola con imbarcazioni private

Oltre alla visita dell’Isola nelle date sopra indicate è possibile essere autorizzati all’accesso a Montecristo con imbarcazioni private. In questo caso la visita sarà condotta dal personale dei Carabinieri Forestali e consentirà la discesa a terra e la visita delle sole pertinenze di Cala Maestra e del museo (si ricorda che nell’Isola di Montecristo è vietata la balneazione)

Dal 2019 l’accesso è a pagamento e potrà essere autorizzato un singolo mezzo nautico al giorno con massimo 15 persone a bordo, sono autorizzati massimo 3 accessi per settimana, evitando sovrapposizioni con il calendario delle visite guidate del Parco e l’autorizzazione non può essere rilasciata prima di n. 2 anni allo stesso nominativo e allo stesso mezzo nautico. Le limitazioni strutturali del molo presente a Cala Maestra consentono l’approdo dei natanti non superiori a 16 metri. I costi per avere l’accesso all’isola:

€ 100 per natanti da diporto con lunghezza scafo pari o inferiore a 10 m;

€ 500 per imbarcazioni da diporto con lunghezza scafo superiore a 10 m e pari o inferiore a 16 m;

€ 25 per ogni passeggero presente sui mezzi nautici sopra indicati.

In questo caso la richiesta di accesso deve essere fatta direttamente al

Reparto Carabinieri Biodiversità di Follonica (GR)

tel n. 0566 40611 - fax n. 0566 44616

e-mail ufficio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.E.C.: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

L’ORGANIZZAZIONE DELLA VISITA

Per la particolarità ed il valore dell’Isola di Montecristo le limitate visite consentite sono finalizzate ad apprezzare le eccezionali caratteristiche ambientali e non ad una fruizione di tipo balneare. Di conseguenza non è possibile muoversi sull’isola in autonomia e per la permanenza sulla spiaggia di Cala Maestra è obbligatorio seguire le indicazioni delle Guide (non è permesso posizionare ombrelloni e teli mare sulla spiaggia).

La visita consiste in un’escursione trekking esclusivamente lungo tre percorsi autorizzati.
La distribuzione dei visitatori nei tre percorsi trekking e l’organizzazione dell’escursione saranno stabilite dalle Guide dopo lo sbarco sull’isola.
Le escursioni possono essere effettuate solo se si è dotati di scarpe da trekking (suola scolpita e preferibilmente a caviglia alta). Il giudizio sull’adeguatezza delle calzature è a carico della Guida ed è insindacabile. In caso di abbigliamento non adeguato la Guida può decidere di non far partecipare alla visita. I percorsi sono i seguenti:
- Primo percorso: Cala Maestra - Belvedere – Villa Reale
Lunghezza: m 2.031
Dislivello:
Difficoltà: media
Tempi: 2 ore
- Secondo percorso: Cala Maestra – Monastero – Villa Reale
Lunghezza: m 3.110
Dislivello:
Difficoltà: elevata
Tempi: 3 ore
- Terzo percorso: Cala Maestra – Grotta del Santo – Monastero – Villa Reale
Lunghezza: m 3.610
Dislivello:
Difficoltà: elevata
Tempi: 3 ore e 30 min.
Per l’escursione i visitatori saranno divisi in gruppi da 25 persone e ciascun gruppo sarà accompagnato da una Guida.

Non è consentito lasciare sull’isola alcun tipo di rifiuto (dotarsi di apposito contenitore per il recupero e il trasporto).
I passeggeri devono presentarsi al molo d’imbarco 30 minuti prima della partenza muniti dei documenti d’identità indicati in fase di prenotazione.
L’isola è sotto la sorveglianza dei Carabinieri Forestali.

I COSTI DELLA VISITA E LE CONDIZIONI DELLA PRENOTAZIONE

€ 120,00 a persona per fruizione turistica da Elba – Piombino e da Porto S. Stefano - Giglio;
€ 60,00 a persona per fruizione destinata ai residenti adulti nelle isole dell'Arcipelago Toscano.
In caso di condizioni meteo marine avverse verrà organizzata un’escursione sostitutiva nella data indicata in fase di prenotazione.
Nel caso in cui anche la seconda escursione non possa essere effettuata, sarà riconosciuto un rimborso.
Non sono previste altre motivazioni di rimborso, dovute a cause non dipendenti dall’organizzazione.
La prenotazione è nominativa e non cedibile; non è possibile sostituire i nominativi e i dati indicati in fase di prenotazione.

ABBIGLIAMENTO E CONSIGLI PER LA VISITA

In ragione delle caratteristiche ambientali dell’Isola e delle modalità con le quali viene condotta la visita guidata, si forniscono di seguito i comportamenti e gli accorgimenti da adottare per godere delle straordinarie emozioni regalate dall’escursione a Montecristo.

  • Pur trovandoci in una magnifica isola nel Mar Tirreno, i percorsi proposti per la visita sono da considerarsi veri e propri itinerari di montagna, certamente impegnativi. Si tratta di sentieri che si sviluppano lungo profili altimetrici caratterizzati da forti pendenze e da dislivelli di una certa rilevanza, su fondo naturale spesso scivoloso per la presenza di acqua e/o per la natura del piano di calpestio (superfici lisce in granito). Le escursioni, programmate nei periodi primaverile, estivo ed autunnale, si possono svolgere in condizioni meteo non del tutto confortevoli, come ad esempio vento forte, pioggia, elevati valori di temperatura e/o umidita'.
  • L’abbigliamento deve essere comodo e leggero. In primavera ed autunno è consigliato l’uso di una giacca antivento ed impermeabile, con indumenti a strati per evitare eccessiva sudorazione ed essere equipaggiati contro il vento.
  • Le escursioni possono essere effettuate solo se si è dotati di scarpe da trekking (scuola scolpita e preferibilmente a caviglia alta per il tipo di fondo e per la presenza di vipere).
  • Il giudizio sull'adeguatezza delle calzature è a carico della Guida ed è insindacabile.
  • Sono consigliate calze tecniche per evitare eccessiva sudorazione.
  • In caso di abbigliamento non adeguato la guida può decidere di non far partecipare alla visita. Non è possibile muoversi sull'isola in autonomia e per la permanenza sulla spiaggia di Cala Maestra è obbligatorio seguire le indicazioni dei Carabinieri Forestali e delle Guide (la spiaggia non è in alcun modo oggetto di fruizione e non è permesso posizionare ombrelloni e teli mare sulla spiaggia).
  • Sono consigliati bastoncini da trekking; possono essere utili, soprattutto per l’equilibrio e rappresentano un ottimo modo per scaricare parte del peso sulle braccia diminuendo il carico per gambe e spina dorsale.
  • Si consiglia l’uso di un cappellino per il sole e di crema solare e occhiali da sole.
  • Dotarsi di sufficiente scorta di acqua (almeno 1,5 lt.). Il partecipante dovrà organizzarsi per il proprio pranzo che sarà consumato al sacco. Sull’isola non è prevista la possibilità di approvvigionamento idrico, né di acquisto di cibo e bevande di alcun genere.
  • E’ consigliabile dotarsi di binocolo e di taccuino per registrare le eventuali osservazioni naturalistiche.
  • E’ consigliabile utilizzare un apposito zainetto da escursione per il trasporto di acqua e viveri, nonché dell’eventuale equipaggiamento consigliato (indumenti di scorta, cappello, crema solare, macchina fotografica, binocolo, taccuino, ecc.).
 
 

Natura

Montecristo è un massiccio granitico che s’innalza fino a 645 m slm, culminando nel Monte della Fortezza, con una piccola cresta d'alture che prosegue verso sud fino alla Cima dei Lecci a 563 metri. Il paesaggio è caratterizzato dai grandi liscioni granitici che scendono ripidamente al mare, con poca vegetazione ed alcune vallate scavate dalla millenaria azione di piccoli corsi d'acqua dal regime prevalentemente stagionale. Dal punto di vista geologico l'isola è costituita quasi interamente da un plutone magmatico intrusivo originatosi tra i sette e i cinque milioni di anni fa. La copertura vegetale è rappresentata da garighe costiere e da una bassa macchia mediterranea formata prevalentemente da eriche, rosmarini e cisti, con poche piante di leccio raggruppate presso l'omonima cima. Le specie censite sono circa 400, tra le quali ricordiamo per i profumi che diffondono, insieme ai rosmarini, l’odoroso elicriso e l’aromatico maro. Sulle rovine dell’antico monastero crescono anche i cespuglietti di Linaria capraria, endemismo dell’Arcipelago. In seguito ad inserimenti ottocenteschi è purtroppo presente l’ailanto, specie aliena ed invasiva che il Parco sta cercando di contenere.  Per quanto riguarda la fauna, la presenza più vistosa è la capra di Montecristo, importata forse da antichi navigatori, e tuttora abbondantemente diffusa e dal notevole valore scientifico e culturale. Tra gli altri vertebrati si segnala il raro discoglosso e per i rettili, oltre al più comune biacco, si ricorda anche la vipera e il piccolo tarantolino. Importante è la presenza di uccelli marini come la Berta minore, le cui colonie sono di interesse europeo e oggetto di specifici programmi di conservazione.  Altra importante specie costiera è il marangone dal ciuffo.
Per la particolare tranquillità del luogo e la presenza di acqua, piccole e grandi specie migratrici trovano a Montecristo l’ambiente idoneo per riposarsi e nutrirsi, in modo da essere in grado, di riprende il loro volo verso nord o verso sud nelle stagioni di spostamento. 
Infine, grazie alla normativa di protezione per un miglio intorno all’isola, la vita marina è particolarmente ricca ed integra. Frequenti sono gli avvistamenti di balene ed altri cetacei, tanto che per le caratteristiche batimetriche, sembra che le acque di Montecristo siano frequentate dal raro zifio.

 

mappa montecristo

I residenti che vogliono accedere ai posti a loro riservati nelle due date in partenza dall’Isola d’Elba dovranno farlo con un apposito modulo che può essere richiesto all’ufficio Info Park – Calata Italia, 4 – Portoferraio - tel. 0565/908231, oppure scaricato dal seguente link
https://www.parcoarcipelago.info/montecristo-alla-scoperta-dellisola-del-tesoro/

logo isoleditoscana MaB   IT logo CETS    logo federparchi

Ultime News

Monitoraggio dei rifiuti marini sulle …

07-04-2020

Il problema dell'inquinamento da ...

Gli antichi palmenti nell’Isola di Capra…

01-04-2020

Grazie al progetto INTERREG ISOS ...

La Riserva della Biosfera MAB UNESCO Iso…

01-04-2020

Il 6 aprile un seminario on-line ri...

Avviato il percorso di revisione del Pia…

01-04-2020

A poco più di dieci anni dalla su...

Parco e Ordine Architetti di Livorno ins…

01-04-2020

  Il Parco Nazionale Arcipe...

Gli uffici del Parco sono attivi in mod…

18-03-2020

Informativa dell’Ente Parco Nazio...

Nuove misure di riduzione servizi Ente P…

12-03-2020

ENTE PARCO :INTEGRAZIONE MISURE P...

Ente Parco sospende i propri servizi pe…

11-03-2020

  Informativa dell’Ente Par...

Calendario 2020 per godere le Isole di T…

21-02-2020

  E’ pronto il Calendario 2...

Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano a…

18-02-2020

    Il Parco Nazio...

Rimessa a nuovo l’area attrezzata del Sa…

17-02-2020

  Rimessa a nuovo l’area at...

Premio al Parco per la conservazione del…

13-02-2020

  Il Parco Nazionale Arcipe...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento