• pianosa1
  • elba
  • capraia
  • giannutri
  • giglio
  • gorgona
  • montecristo
  • Pianosa L'isola del silenzio

  • Elba la regina dell'Arcipelago

  • Capraia natura selvaggia emersa dal mare

  • Giannutri il gioiello nel blu

  • Giglio la perla delle baie turchesi

  • Gorgona una splendida isola carcere

  • Montecristo un tesoro di biodiversità

Forme erosive del granito

La granodiorite (un particolare tipo di granito) del comprensorio del Monte Capanne, come tutte le rocce, è sottoposta all'azione degli agenti atmosferici che la modellano mediante fenomeni di degradazione sia fisici che chimici.
Pioggia, vento, salsedine, escursione termica oltre all'umidità che si infiltra dal terreno creano processi di alterazione parziale dei minerali, dando luogo ad una lenta e progressiva disgregazione dell'insieme.
In questo modo si formano i cosiddetti "tafoni", particolari cavità nella roccia di dimensioni abbastanza ridotte, tipiche delle zone marittime e di quelle desertiche.
La natura, come per magia, scolpisce la roccia creando veri e propri monumenti naturali, in alcuni casi zoomorfi o antropomorfi.
I toponimi di molti luoghi del versante occidentale dell'Isola d'Elba sono riferiti a questi massi granitici dalle forme particolari come la località La Testa sul Monte San Bartolomeo, l'Aquila e l'Omo Masso nei pressi del Santuario della Madonna del Monte e molti altri.
Alcuni di questi monumenti hanno alimentato fantasiose leggende popolari come la roccia granitica modellata presente nel tratto iniziale del sentiero n. 103, nei pressi di Marciana nel caso de "la culata del diavolo" legata alla leggenda della Madonna del Monte o "la sedia di Napoleone", uno scoglio a forma di poltrona da dove si sarebbe imbarcato l'imperatore esiliato.
Questi monumenti naturali sono anche uno stimolo per la fantasia, ognuno osservando da varie angolazioni si può divertire a riconoscere forme diverse.
A questo proposito nella parte iniziale iniziale del sentiero n. 103 che conduce da Marciana al Santuario della Madonna del Monte è stato allestito un percorso alla scoperta di questi capolavori della natura denominati "mostri di pietra".

erosione granito gmerosione granito2 gm  

isole MAB 2021
IT logo CETS    logo federparchi logo iunc

Ultime News

Avviso gara su Start per affidamento ser…

11-01-2022

  Si rende noto che è indetta...

L’impegno del PNAT per il contrasto al c…

27-12-2021

  Nel consueto momento di c...

Gli impollinatori: tanto sconosciuti, qu…

14-12-2021

Nella foto di Forbicioni un Erist...

Il PNAT festeggia il trentennale della L…

06-12-2021

  Ricorre oggi 6 dicembre, ...

Club Alpino Italiano e Parco Nazionale A…

01-12-2021

  Club Alpino Italiano e Pa...

MUFLONI GIGLIO: INTESA FRA PARCO, WWF E …

30-11-2021

  Premesso che in passato son...

Operazione Bora Bora a Montecristo, un m…

30-11-2021

  . Il 29 novembre alle ore ...

Mufloni al Giglio – Il Presidente Sammur…

29-11-2021

COMUNICATO STAMPA – 27.11.2021 M...

Corso intensivo di introduzione all’api…

16-11-2021

  Corso intensivo gratuito ...

Parco e Università di Pisa per lo studio…

12-11-2021

Il Parco Nazionale Arcipelago Tos...

Anche l’Elba partecipa alla “caccia” all…

26-10-2021

L’Associazione Astrofili Elbani e...

Motociclisti in piena area protetta sui…

19-10-2021

Grazie al pronto intervento dei m...

Portoferraio  (LI) 57037 - Località Enfola n.16 

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 | P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento