• immagine testa sentieri low

Percorso dell'Imperatore

  • Partenza:

    Loc. San Martino (visita virtualestreet icon m)

  • Arrivo: Loc. San Martino
  • Tempo medio: 2 ore e 40 min.
  • Lunghezza: 6,3 km
  • Difficoltà percorso: facile
  • Dislivello in salita: 251 m
  • Ubicazione: Elba Centrale
  • Sentieri percorso:

    n. 221, GTE, n. 245

  • Panoramico: ●○○○○
  • Pianeggiante: ●●●○○
  • Ombreggiato: ●●●●○
  • Punti di interesse:

    strada maestra street icon m | leccetastreet icon m | pietre miliari street icon m


Il tracciato ad anello, che inizia e termina in Località San Martino, nei pressi di Portoferraio, percorre la parte alta della verdeggiante omonima valle, un anfiteatro dominato dai monti San Martino, Barbatoia e Pericoli. Il cammino inizia dal parcheggio del Museo Napoleonico, lasciando sulla destra il viale di accesso, si imbocca il sentiero n. 221. Si cammina sui passi di Napoleone Bonaparte che, secondo alcune ricostruzioni storiche, percorreva la parte iniziale di questa via per recarsi alla sua residenza estiva. La strada lastricata, indicata come “Strada maestra” nel catasto leopoldino del 1840, si biforca due volte in poche centinaia di metri. In entrambi i casi si prosegue dritti lasciando le deviazioni prima sulla sinistra e poi sulla destra. Subito dopo il secondo bivio, il sentiero abbandona la viabilità storica, inoltrandosi nella vegetazione con una ripida salita sulla sinistra. La foresta di lecci, oggi presente solo in limitate aree, ricopriva un tempo l'intera isola, prima che l'uomo iniziasse ad operare tagli boschivi sistematici per ricavarne combustibile. La lecceta originaria, caratterizzata dalla presenza di alberi maestosi, come quelli che possiamo osservare nella parte centrale del percorso, creava un ambiente buio in cui crescevano poche altre specie di piante legnose, come l'erica e il corbezzolo, con esemplari dai lunghi fusti protesi alla ricerca della luce. Il sentiero n. 121, dopo la breve salita iniziale, presenta una parte centrale pianeggiante e, successivamente, una veloce rampa finale conduce all'incrocio con la GTE che deve essere seguita svoltando a destra. La via è nuovamente ampia ed interessante dal punto di vista storico. Si tratta infatti di una strada militare costruita in occasione del secondo conflitto mondiale. Da notare pregevoli finiture in granito come le pietre miliari, mute testimoni di alcune pagine di storia locale relative all'ultimo conflitto mondiale. Proseguendo sulla GTE che si mantiene pianeggiante, si oltrepassa un primo bivio con il sentiero n. 214 fino ad arrivare al punto in cui, su un'ampia curva a sinistra, si incrocia di nuovo il sentiero n. 214. Qui si imbocca sulla destra il sentiero n. 248 che corre parallelo ad una cessa parafuoco (taglio della vegetazione effettuato per impedire la propagazione degli incendi). Arrivati ai piedi del Monte Pericoli, prima di imboccare a destra il sentiero n. 245, il panorama si apre verso occidente sul Golfo di Procchio. La via, inoltrandosi in discesa nella vegetazione, riporta al punto di partenza.

isole MAB 2021
IT logo CETS    logo federparchi logo iunc

Ultime News

All’Isola del Giglio quattro giornate in…

05-08-2022

Biodiversità e tutela degli habit...

I laboratori del Parco Nazionale Arcipel…

05-08-2022

  Proseguono con successo i...

Ripristinati circa 180 metri del sentier…

27-07-2022

  TIM ED ENTE PARCO NAZIONA...

I laboratori del Parco Nazionale Arcipel…

21-07-2022

  L’esplorazione è un’attivit...

Nuove scoperte nell'area umida di Mola

18-07-2022

Nella foto Pyrgus armoricanu...

Realizzati i bagni pubblici a Pianosa

15-07-2022

Da sabato 16 luglio saranno dispo...

Ampliata la rete sentieristica del Parco…

08-07-2022

Capraia non è famosa solo per le ...

Gli ungulati minacciano anche la farfall…

30-06-2022

  Foto Marco Bonifacino&nbs...

Sea Shepherd Italia e il Parco Nazional…

13-06-2022

Con la visita del Vicepresidente de...

Nasce la “Carta per l'educazione alla Bi…

01-06-2022

  (Foto Elena Mercugliano U...

Giornata Europea di Rete Natura 2000 tre…

24-05-2022

Giornata Europea di Rete Natura 2...

Trofeo un mare di nuoto Isola d'Elba

20-05-2022

Il nuoto in acque libere torna lu...

Portoferraio  (LI) 57037 - Località Enfola n.16 

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 | P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento