• Montecristo
  • Home
  • Visitare il Parco
  • Montecristo

Isola di Montecristo

Montecristo è la quarta isola in ordine di grandezza nell’Arcipelago Toscano con una superficie di 10, 4 kmq ed è la più lontana dalla costa continentale da cui dista circa 63 km. Dal punto di vista amministrativo il suo territorio è annesso al comune di Portoferraio e alla provincia di Livorno di cui rappresenta la porzione più meridionale. Forse luogo di culto dedicato a Giove in epoca romana, ospitò nel V secolo San Mamiliano, in fuga dai Vandali. Sede fino al XVI secolo di una fiorente comunità monastica e oggetto di tentativi di colonizzazione agricola nel XIX secolo, l'isola oggi è disabitata e priva di qualunque servizio. Riconosciuta Riserva Naturale Integrale con D.M. del 4 marzo 1971 e Riserva Naturale Biogenetica diplomata dal consiglio d'Europa nel 1988 è presidiata dalla famiglia del guardiano e da due agenti del Corpo Forestale dello Stato, i cui alloggi sono situati nei pressi della Villa Reale di Cala Maestra, unico approdo di Montecristo.

Natura

Montecristo è un massiccio granitico che s’innalza fino a 645 m slm, culminando nel Monte della Fortezza, con una piccola cresta d'alture che prosegue verso sud fino alla Cima dei Lecci a 563 metri. Il paesaggio è caratterizzato dai grandi liscioni granitici che scendono ripidamente al mare, con poca vegetazione ed alcune vallate scavate dalla millenaria azione di piccoli corsi d'acqua dal regime prevalentemente stagionale. Dal punto di vista geologico l'isola è costituita quasi interamente da un plutone magmatico intrusivo originatosi tra i sette e i cinque milioni di anni fa. La copertura vegetale è rappresentata da garighe costiere e da una bassa macchia mediterranea formata prevalentemente da eriche, rosmarini e cisti, con poche piante di leccio raggruppate presso l'omonima cima. Le specie censite sono circa 400, tra le quali ricordiamo per i profumi che diffondono, insieme ai rosmarini, l’odoroso elicriso e l’aromatico maro. Sulle rovine dell’antico monastero crescono anche i cespuglietti di Linaria capraria, endemismo dell’Arcipelago. In seguito ad inserimenti ottocenteschi è purtroppo presente l’ailanto, specie aliena ed invasiva che il Parco sta cercando di contenere.  Per quanto riguarda la fauna, la presenza più vistosa è la capra di Montecristo, importata forse da antichi navigatori, e tuttora abbondantemente diffusa e dal notevole valore scientifico e culturale. Tra gli altri vertebrati si segnala il raro discoglosso e per i rettili, oltre al più comune biacco, si ricorda anche la vipera e il piccolo tarantolino. Importante è la presenza di uccelli marini come la Berta minore, le cui colonie sono di interesse europeo e oggetto di specifici programmi di conservazione.  Altra importante specie costiera è il marangone dal ciuffo.
Per la particolare tranquillità del luogo e la presenza di acqua, piccole e grandi specie migratrici trovano a Montecristo l’ambiente idoneo per riposarsi e nutrirsi, in modo da essere in grado, di riprende il loro volo verso nord o verso sud nelle stagioni di spostamento.
Infine, grazie alla normativa di protezione per un miglio intorno all’isola, la vita marina è particolarmente ricca ed integra. Frequenti sono gli avvistamenti di balene ed altri cetacei, tanto che per le caratteristiche batimetriche, sembra che le acque di Montecristo siano frequentate dal raro zifio.

mappa montecristo

Zone tutelate

  • A terra: il 100% del territorio (zona 1); inserito nel perimetro del Parco anche lo Scoglio d'Africa o Formica di Montecristo.
  • A mare: 100% fino a 1 km dalla costa (zona 1). L’isola è anche nell’elenco delle Zone di Protezione Speciale (ZPS), classificate ai sensi della direttiva 79/409/CEE.

L’accesso è regolamentato a terra e a mare. La fruizione a terra è fortemente limitata nel numero e gestita direttamente dal Corpo Forestale dello Stato, Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Follonica (GR). A mare è fatto divieto assoluto di balneazione e circumnavigazione.

Informazioni per la visita

Le escursioni guidate sono possibili dal 1° aprile al 15 luglio e dal 31 agosto al 31 ottobre per un massimo di 1000 visitatori l’anno di cui 600 studenti e 400 adulti. Modalità di richiesta per la visita: la domanda per l’autorizzazione va inoltrata all’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato di Follonica (GR) tel n. 0566 40611 fax n. 0566 44616 entro il 31 gennaio di ogni anno. A causa della forte richiesta e del numero contingentato degli ammessi alla visita, è probabile dover attendere a lungo prima di poter essere ammessi. Le visite sono consentite esclusivamente con l’ausilio del personale del Corpo Forestale dello Stato.

Informazioni per l’accesso

E’ prevista anche la richiesta di autorizzazione per l’accesso all’isola senza possibilità di escursione guidata dal 1° aprile al 31 ottobre. Modalità di richiesta per l’accesso: la domanda va inoltrata 30 giorni prima della data prescelta all’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato di Follonica. In questo caso è consentita la discesa a terra per la visita delle pertinenze di Cala Maestra e del Museo, l’autorizzazione vale per una sola barca al giorno per massimo 15 persone e con un principio di rotazione prevedendo che uno stesso richiedente, ovvero una stessa imbarcazione, non possa essere autorizzato più di una volta ogni 2 anni.

Regolamento Ricerca scientifica >

Carta di Montecristo > (Integrazione ai criteri e modalità per l'accesso alla riserva naturale isola di Montecristo per escursioni naturalistiche).

Ultime News

La nuova carta dei sentieri del Parco or…

25-05-2017

  E’ in  distribuzione...

La Festa dei Parchi nelle isole dell'Arc…

10-05-2017

    ECCO IL PROGRAMMA...

La Festa dei Parchi nelle isole dell'Arc…

10-05-2017

    ECCO IL PROGRAMMA...

Le libellule nel Parco con Leonardo Forb…

27-04-2017

  Citizen Science con il ...

Isola d'Elba 22 aprile 2017 Inaugurazi…

20-04-2017

    22 aprile Citizen...

Citizen science con Leonardo Dapporto e …

18-04-2017

Dopo l'escursione con Leonardo Da...

L'incontro con Daniela Ducato apre il Fe…

04-04-2017

    L'incontro con Dani...

Festival del Camminare edizione 2017

25-03-2017

    Clicca sull'immag...

17-19 marzo un week end ricco di eventi …

14-03-2017

Un week end ricco  per l’Inver...

13.3 Presentazione dei nuovi interventi…

13-03-2017

    (Foto di Marco Bran...

Inverno nel Parco venerdì 3 marzo ore 17…

01-03-2017

  Incontro con  Robert...

24.2  Inaugurazione mostra " Animal…

21-02-2017

        &nb...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento