• parco informa

Un nuovo patto tra custodi del mare

Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano parteciperà al progetto Momar (MOnitoraggio MARittimo) che lancia una cooperazione transfrontaliera per la tutela del mare e coinvolge la Toscana, la Sardegna e la Corsica.

L'Unione  Europea  ha assegnato il ruolo di capofila alla Regione Toscana per coordinare numerosi interventi che saranno finanziati nell'ambito del programma Operativo Transfrontaliero Marittimo Italia-Francia. Attori di questo consorzio saranno la Regione Sardegna, la Corsica, il Lamma (il centro di ricerche sulla meteorologia della Regione Toscana), l'Università di Cagliari, il Centro CIBM di biologia Marina di Livorno, il LEM (Fondazione Livorno Europa Mediterraneo) e il Centro Studi Europei Plural, questi ultime due istituzioni con finalità di promozione e disseminazione dei risultati progettuali.  Proprio in questa fase di sviluppo della comunicazione si inserisce l'apporto del Parco Nazionale.

Grazie anche alla rete di collaborazioni attivate con il progetto Argomarine, il Parco sarà impegnato per due anni in questo secondo progetto per favorire la sensibilizzazione sulla vulnerabilità del mare a causa degli sversamenti da idrocarburi.

Per salvaguardare il patrimonio ambientale è fondamentale un'opera di sorveglianza a vasto raggio attraverso misure di controllo globale, purtroppo ancora oggi si riscontra un grosso limite nel coordinamento dei soggetti pubblici che svolgono interventi sul territorio con modalità e modelli di amministrazione eterogenei. L'obiettivo di questo progetto è mettere in rete regioni, centri di ricerca e altre istituzioni per costruire un percorso comune per migliorare il controllo del mare tra la Toscana, la Sardegna e la Corsica.

momar

 

 

Dal punto di vista tecnico, particolarmente significativo è il coinvolgimento di IFREMER, il colosso francese della ricerca scientifica sul mare, che metterà le sue navi oceanografiche e le sue tecnologie a disposizione per le attività del Consorzio.

 

Il ruolo del Parco nel progetto sarà dunque quello di definire e realizzare campagne di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche di interesse del progetto con particolare attenzione al settore del turismo e al mondo della scuola, grazie anche alle indicazioni emergenti dai progetti ARGOMARINE e GIONHA in cui il Parco è coinvolto.

 

Si conferma in tal modo la volontà dell'Ente Parco di rafforzare il controllo dell'ambiente marino utilizzando in modo proficuo i partenariati scientifici e le collaborazioni istituzionali per attribuire all' educazione e all'apprendimento lo stimolo più autentico per vincere l'indifferenza e l'inconsapevolezza diffusa che contribuiscono ad aumentare i pericoli oggettivi legati al traffico commerciale e alle attività produttive a forte impatto ambientale.

 

Ultime News

22 settembre ripartono le passeggiate co…

05-09-2018

  Le passeggiate elbane del...

Il Parco al lavoro per promuovere il tur…

30-08-2018

    Il 29 agosto il D...

Primi interventi sull’area umida di Mola

28-08-2018

    Mola (Capoliveri)&n...

Giampiero Sammuri risponde alla LAV sui …

09-08-2018

Sabato 4  agosto  è app...

Conferenza stampa di presentazione del n…

25-07-2018

  Il Presidente del Parco G...

E..state nelle isole del Parco Nazional…

28-06-2018

  E..state nelle isole del ...

Bando per contributi a favore di progett…

11-06-2018

  L’Ente Parco Nazionale Ar...

Inaugurato Centro Educazione Ambientale …

08-06-2018

  6 giugno 2018  Inau...

Al Giglio, Elba e Capraia le iniziativ…

09-05-2018

    Al  Giglio, ...

25 aprile a Marciana si inaugura il Fe…

24-04-2018

  25 aprile inaugurazion...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento