Sentiero n. 139

Lunghezza: 4,41 km
Tempo medio di percorrenza: 2 h 15 min
Difficoltà: livello E (escursionistico)
Differenza altimetrica: 143 m
Ascesa totale: 159 m
Discesa totale: 194 m

Il sentiero n. 139 disegna, sul promontorio di Capo Poro, un itinerario ad anello che parte da Marina di Campo e ritorna al punto di partenza innestandosi, nelle immediate vicinanze del paese, sul sentiero n. 138.
Il tracciato si imbocca in Via delle Ginestre e, dopo una breve salita, incrocia il sentiero n. 138.
I due percorsi si sovrappongono per circa 100 metri, poi la via si biforca.
Se si mantiene la destra si segue il sentiero n. 138, da cui, specie nella parte finale a picco sul mare, si gode un bel panorama, prima di giungere a Colle Palombaia.
Il sentiero n. 139, che si imbocca sulla sinistra, si dirige invece verso sud inoltrandosi in un bosco ombreggiato dove prevale il Leccio (Quercus ilex) associato con il Lentisco (Pistacia lentiscus), il Mirto (Myrtus communis) e l'Arisaro Comune (Arisarium vulgare).
Sul percorso si possono osservare dei terrazzamenti, testimonianza di un passato in cui il promontorio di Capo Poro era interamente coltivato.
Dopo circa 50 minuti di cammino dal bivio con il sentiero n. 138 ed una breve salita si giunge a Monte Poro, a quota 155 m.
Si nota subito la presenza di un affascinante faro della Marina Militare che segnala ai naviganti l'ingresso nel Golfo di Campo.
Si tratta di un favoloso punto panoramico che riveste un particolare interesse dal punto di vista storico.
Nelle immediate vicinanze sono infatti presenti strutture risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.
Questa zona fu teatro di una delle pagine più drammatiche della storia dell'Isola.
Siamo nel periodo in cui, a seguito dell'armistizio dell' 8 settembre 1943, l'Isola d'Elba, come il resto d'Italia, venne occupata dai tedeschi.
Il comando dell'intervento militare per liberare l'isola, denominato “Operazione Brassard”, dal nome dell'autore del piano, fu affidato dagli Alleati all'Esercito francese.
All'alba del 17 giugno 1944 giunsero dalla Corsica 220 mezzi navali e 12 mila uomini che sbarcarono nel Golfo di Campo.
Una delle prime azioni di questo epico evento fu proprio la riduzione in silenzio della postazione militare di Monte Poro, ancora oggi visibile, dotata di 4 cannoni.
Il sentiero n. 139 prosegue scendendo rapidamente fino al livello del mare presso Punta Bardella per poi costeggiare la spiaggia di Galenzana.
In questo tratto il percorso presenta una criticità: in alcuni punti la spiaggia è stretta ed in caso di alta marea o mare mosso c'è il rischio, anche se per pochi metri, di dover passare dal bassofondo marino bagnandosi i piedi.
Il tracciato successivamente risale fino ad una cappella votiva ove aumenta di larghezza e termina dopo poco, al bivio con il sentiero n. 138.
Per rientrare da Monte Poro a Marina di Campo è necessaria circa 1 ora di cammino.
Il sentiero n. 138 termina sulla spiaggia di Marina di Campo.
Qui si collega al sentiero n. 248 che taglia l'isola da un versante all'altro unendo la costa sud alla località Acquaviva sulla costa nord, nelle vicinanze di Portoferraio.
A Colle Palombaia invece il sentiero n. 138 si innesta sulla strada provinciale n. 25 dell’Anello Occidentale e, subito dopo, imboccando il sentiero n. 192 si può accedere ai tracciati delle vie del granito.

logo isoleditoscana MaB   IT logo CETS    logo federparchi

Ultime News

VALORIZZAZIONE DELLE AZIENDE E DELLE PRO…

19-01-2021

INVITO ALLA VIDEOCONFERENZA &nbs...

Mobilità sostenibile, efficientamento en…

18-01-2021

Mobilità sostenibile, efficientamen...

Orario apertura Ufficio Protocollo Ente …

05-01-2021

  Orario apertura Ufficio P...

NUOVO CORSO PER IL RILASCIO DEL TITOLO …

04-01-2021

  Con provvedimento del D...

Le attività di ricerca e di catalogazion…

29-12-2020

Con il recente accordo triennale tr...

Chiusura al pubblico uffici e punti info…

22-12-2020

 Nella Foto il Forte Inglese...

22 dicembre 2020 Giornata della Traspare…

18-12-2020

  Il Presidente Giampiero S...

A gennaio previsto l'avvio della progett…

03-12-2020

Ben trentanove le candidature pre...

L’Istituto di Geologia Ambientale e Geoi…

30-11-2020

Per rafforzare l’impegno per la t...

Un patto per tutelare il patrimonio geol…

27-11-2020

Un patto tra il Comune di Rio...

Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano ca…

19-11-2020

    Durante il 2020 l’E...

Chiusura al pubblico Info Park a Portof…

17-11-2020

    Si comunica che l...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 | P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento