• parco informa
  • Home
  • Il Parco informa
  • Ultime News

“Un PIT per l’Arcipelago Toscano”  Convegno 24 gennaio 2017 al Parco

PIT Arcipelago convegno 24.01.2017
 
Convegno al Parco martedi 24 gennaio "Un PIT per l'Arcipelago Toscano"
Verso un accordo territoriale per l’agricoltura, la cura del territorio e i prodotti tipici dell’Arcipelago Toscano
 
Il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente dell’Università di Firenze, unitamente al Parco Nazionale Arcipelago Toscano, ha organizzato  per il giorno 24 gennaio 2017 il convegno pubblico dal titolo "Un PIT per l'Arcipelago Toscano", alle ore 10,30 presso la sede del Parco Nazionale  dell’Arcipelago Toscano, in località Enfola a Portoferraio.
Programma del convegno
10, 30: Dr. Giampiero Sammuri Presidente del Parco Nazionale Arcipelago Toscano - Benvenuto e introduzione;
10,45: Dott. Enrico Palchetti, Università degli Studi Di Firenze (DISPAA) - Il Progetto Integrato Territoriale per l’Arcipelago: settori di intervento e inquadramento generale;
11,00: Dott. Roberto Giannini, Unione dei Comuni Delle Colline Metallifere - Le buone pratiche in agricoltura: introduzione agli aspetti innovativi sviluppati nel Progetto;
11,15: Agr. Dott. Filippo Reschiglian - Il dissesto idrogeologico nell’Arcipelago Toscano: criticità e soluzioni
11,30: Dott.ssa Giulia Spada, Az. Agr. La Lecciola - La filiera corta: nuove linee di sviluppo nell’Arcipelago;
11,45: Dott. Luca Bartolini, Presidente BCC Banca dell’Elba - Banca del territorio per la valorizzazione delle risorse locali;
12,00: Dott. Agr. Giordano Fossi - L’Accordo Territoriale: discussione dei vincoli di progetto.
 

Leggi tutto

Pubblicata la procedura di gara per la manutenzione dei sentieri del PNAT

 
segnaleticaPubblicata la  procedura di gara (vedi qui la documentazione)  L’Ente è pronto ad investire, sulla sentieristica la somma di € 393.139,47 di cui € 293.161,33 per i lavori.
La scadenza per partecipare alla procedura di gara è il 31 gennaio 2017
 
Il Progetto per la realizzazione e gestione della rete sentieristica costituisce il primo tassello operativo consequenziale al rilievo dell'intera rete sentieristica svolto nella primavera del 2016. Nello specifico in accordo con il Parco sono stati censiti i sentieri ricadenti prevalentemente all’interno del perimetro dell’area protetta sulle isole di Elba, Giglio, Capraia e Giannutri escludendo in particolare Pianosa e Montecristo in cui la sentieristica viene da tempo gestita in modo alternativo o dove il grado di tutela prevede accessi regolamentati e quindi non vi è la possibilità di una fruizione libera.

Leggi tutto

II giornata della trasparenza: risultati e ultimi impegni di mandato

GS e FZ Foto di Qui news
 
Nella seconda giornata della trasparenza del 12 dicembre  il Presidente del Parco Giampiero Sammuri  ha ricordato i risultati più importanti  del  suo  mandato quinquennale  al PNAT iniziato a luglio 2012.  
Ha iniziato parlando  della cerimonia del 7 dicembre scorso al Parlamento Europeo dove è stata consegnata  al Parco  la certificazione della Carta Europea del Turismo sostenibile (CETS), riconoscimento della capacità gestionale, in termini di conservazione delle risorse locali e collaborazione sinergica con i portatori di interesse nei comprensori protetti.

Leggi tutto

 La visita  al Volterraio costerà la metà per i residenti

20PNAT VOL 4 01 1200
 
Il prezzo del biglietto per la visita al Castello del Volterraio a 20€ ha mosso il dibattito  su Facebook,  oltre che sui giornali,  stimolato  dall’intervento dell’ex consigliere del Parco Yuri Tiberto. Il Presidente Sammuri ha seguito direttamente questo   scambio di opinioni  talvolta anche colorite a cui poi si sono aggiunte  anche le  critiche sulla modalità di restauro del Castello. Dopo aver ribadito, con un suo intervento sulla stampa dei giorni scorsi le motivazioni  della opportunità di mantenere il prezzo a 20 € . Ha dato ascolto alla  richiesta di differenziare, riducendolo,  il costo del biglietto per i residenti, richiesta espressa anche da Italia Nostra Arcipelago Toscano. Sammuri ha risposto  cosi:

Leggi tutto

Le decisioni del Consiglio Direttivo del Parco del 7 novembre

20PNAT VOL 3 400
 
Dopo il focus su Pianosa del 24 ottobre scorso, Pianosa è stata ancora protagonista e oggetto di approfondimenti e attenzione nei lavori del consiglio Direttivo dell’Ente Parco, il 7 novembre. Nessuna nuova decisione ancora, ma molti i temi affrontati sia negli aspetti di competenza del Parco che di altri Enti con cui l’area protetta si relaziona: dai collegamenti con l’isola, ai servizi per la fruizione, all’acqua, alle fognature, alla sistemazione di edifici;  temi molto impegnativi su cui si cercano soluzioni migliorative e di prospettiva.
 
Adottato nella seduta del Consiglio anche il nuovo Piano antincendio boschivo, un piano che nasce in un contesto di dismissione del Corpo Forestale e di ripresa all’Elba degli  incendi, seppure con eventi modesti. Non si nasconde la preoccupazione per il passaggio della  competenza dalla Forestale, in esclusiva ai Vigili del Fuoco, corpo efficientissimo e lodevole ma con oggettiva poca esperienza nel campo AIB.
 

Leggi tutto

24 settembre Convegno "La rocca del Volterraio. Ambiente storia e Restauro" e inaugurazione foresteria di Marciana

Locandina convegno 24 settembre 
Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano  riapre il Festival del Camminare, sessione autunnale, il 24 settembre alle ore 9,30 con il Convegno “la Rocca del Volterraio. Ambiente, Storia, Restauro” organizzato a Portoferraio presso l’Auditorium De Laugier, con la partecipazione del Comune di Portoferraio.  Un incontro di approfondimento dei contenuti specifici di geologia, natura, archeologia, storia e restauro che interessano uno dei simboli più importanti dell’Isola d’Elba. L’evento è stato programmato in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2016, manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. E’ il secondo evento sul restauro della Fortezza del Volterraio, dopo il Convegno tenutosi all’Enfola lo scorso 4 giugno (consultabile in streaming:  http://www.ustream.tv/recorded/87822055 ), nato dalla collaborazione tra Parco  e l'Associazione Italia Nostra nel cinquantesimo anniversario della sezione locale dell’Arcipelago Toscano.
 
 

Leggi tutto

Escursioni nel Parco a settembre. Arrendersi alla bellezza nei colori dell'autunno

da strada via Volterraio verso Rio Elba 1200
 
Festival del Camminare Programma autunnale dal 24 settembre al 9 ottobre 2016
Arrendersi alla bellezza nei colori dell’autunno Natura, cultura, enogastronomia nei cammini  del Parco Nazionale Arcipelago Toscano
 
Arrendersi alla bellezza della natura è uno dei migliori regali che possiamo fare al nostro organismo. Appena rinfresca l’aria e la stagione balneare si conclude per gli impegni in città, possiamo comunque regalarci passeggiate salutari nella natura con un week end di relax nelle affascinati isole dell’Arcipelago Toscano.
 
Il programma di escursioni del Festival  di quest’anno prevede 15 escursioni dal 24 settembre al 9 ottobre, per passeggiate esclusive, a tema, con degustazioni d’autore ed eventi culturali nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano: Elba, Pianosa, Giglio, Giannutri e Capraia.
 
Il Festival partirà il 24 settembre alle ore 9,30 con il Convegno “la Rocca del Volterraio. Ambiente, Storia, Restauro”  organizzato a Portoferraio presso l’ Auditorium De Laugier, in collaborazione con la sezione locale di Italia Nostra. Sarà l’occasione per parlare del recente restauro che ha impegnato il Parco nel recupero e nella valorizzazione di uno dei simboli più importanti dell’isola d’Elba.
Le escursioni e le attività proposte durante il Festival del Camminare sono gratuite, eventuali quote di partecipazione, ove previste, sono indicate nel dettaglio del programma.
Di seguito il Programma d’autunno ricordando che tutte le informazioni sono online oltreché sul sito www.tuscanywalkingfestival.it, anche sul sito del Parco www.islepark.gov.it.

Leggi tutto

VARIANTE AL PIANO DEL PARCO (ART.12 L.394/91) per la nuova zonazione a mare dell'Isola di Capraia

Variante al Piano del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, ai sensi dell'art. 12, comma 6, della legge 394/1991 “Legge quadro sulle aree protette”, per nuova zonazione a mare dell'Isola di Capraia

3 11 capraia

Il 31 ottobre scadono i termini per presentare le osservazioni alla Variante al Piano del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano per la nuova zonazione a mare dell'Isola di Capraia
 
Si ricorda che  il 31 ottobre è la data di scadenza per presentare le osservazioni alla Variante del Piano del Parco. Il documento è stato pubblicato sul sito web del Parco www.islepark.gov.it dallo scorso 11 agosto. I soggetti interessati: Enti, organismi pubblici, associazioni economiche e sociali e quelle costituite per la tutela degli interessi diffusi, oppure singoli cittadini nei confronti dei quali le previsioni della variante di Piano sono destinate a produrre effetti diretti,  potranno formulare le proprie  osservazioni.
Si precisa che il tempo per  le osservazioni è iniziato il 21 settembre 2016  e  scade  alle  ore 13.00 di lunedì 31 ottobre 2016
 
Le osservazioni vanno indirizzate a PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO TOSCANO Località Enfola – 57037 Portoferraio (LI).  Nella busta o nel titolo della nota di osservazione dovrà essere specificato: Osservazioni alla variante del Piano del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.
 
La presentazione delle osservazioni dovrà seguire le modalità di seguito indicate:
Enti ed organismi pubblici osservazioni redatte in carta semplice e presentate in due copie
Soggetti privati – Due copie dell’osservazione di cui una in bollo da 16,00 euro e l’altra in carta semplice conforme all’orginale.
 
 
Si ricordano di seguito gli atti di approvazione
L'Ente parco  ha disposto con la delibera di Consiglio direttivo 27 maggio 2015, n. 25  la “Variante al Piano del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, ai sensi dell'art. 12, comma 6, della legge 394/1991 “Legge quadro sulle aree protette”, per nuova zonazione a mare dell'Isola di Capraia
Il Consiglio regionale della Toscana  ha adottato  la variante con Deliberazione 26 luglio 2016, n. 67  avente ad oggetto “Adozione della variante al piano per il Parco nazionale dell’Arcipelago toscano per nuova zonazione a mare dell’isola di Capraia, ai sensi della legge 6 dicembre 1991, n. 394. “
Per eventuali ulteriori  informazioni  si prega di contattare l’ufficio tecnico del Parco, competente sulla procedura.

al link che segue è disponibile il testo completo della variante

variante al piano del parco 

 

MONTECRISTO, la più grande isola del Mediterraneo senza ratti

Berta minore Luca Bracci okL’Arcipelago Toscano, dopo Giannutri e l’Isolotto della Scola,  guadagna un'altra Isola senza ratti; è Montecristo, protetta dal 1971, santuario di biodiversità  e luogo di nidificazione di molte specie di avifauna tutelata da direttive internazionali.  Tra queste la berta minore (Puffinus yelkouan), uccello pelagico che arriva sulle scogliere solo durante il periodo riproduttivo e che nidifica sull’Isola descritta da Dumas.  Gli esperti ritengono che Montecristo possa essere la seconda isola italiana dopo Tavolara, nella vicina Sardegna,  ad ospitare colonie tanto  numerose ed adesso, con l’eliminazione del predatore alieno, molti pulcini possono involarsi e colonizzare altri luoghi.  Perché è proprio il ratto,  trasportato dall’uomo in quasi tutte le isole del mondo, ad interferire gravemente con il ciclo riproduttivo della berta; i piccoli pulcini infatti, allevati dai genitori dentro cavità e anfratti tra gli scogli, cadono vittime dei ratti alla ricerca continua di cibo.
Fortunatamente a Montecristo questo  non si ripeterà più,  grazie al lavoro svolto nell’ambito di un progetto LIFE “Montecristo 2010”  cofinanziato dalla Commissione Europea ed iniziato appunto nel 2010. Alle operazioni hanno partecipato il Parco Nazionale Arcipelago Toscano, l’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca ambientale, il Corpo Forestale dello Stato e la Società NEMO di Firenze. Un percorso complesso seguito nei minimi dettagli dai tecnici  e basato su metodi già utilizzati in altre isole all’estero ma mai condotto su scala così vasta in Italia e nell'intero Mar Mediterraneo, dove fino a oggi la distribuzione aerea di esche, che permette di raggiungere in contemporanea tutti i ratti presenti su territori estesi e impraticabili, era stata utilizzata solo in due isole di circa 300 ettari ciascuna (più o meno un terzo della superficie di Montecristo), Molara (Sardegna) e Dragonera (Baleari). Le forze messe in campo durante gli interventi, realizzati nell’inverno 2012, sono state numerose e molti  esperti sono stati consultati per assicurare le minori interferenze possibili con le specie non bersaglio; fondamentale anche la collaborazione dell'Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo, che ha messo a disposizione la strumentazione acquisita a suo tempo in Nuova Zelanda per la distribuzione delle esche a Molara.  Nonostante  le polemiche non siano mancate, finalmente oggi è possibile affermare che l’intervento è andato a buon fine e dichiarare Montecristo isola totalmente  libera dai ratti. Dopo ben quattro anni di monitoraggio  del roditore non vi è più traccia e gli effetti positivi sull’intero ecosistema insulare  sono concreti, sia  sulla componente animale che su quella vegetale. Sul terreno sono ora presenti  semi in abbondanza dai quali germinano nuove plantule, uova di gechi e di lucertole non predate che si schiudono e danno vita a piccoli rettili, giovani uccelli che si involano dai propri nidi; sono tutti segnali di un sistema rigenerato, difficili da cogliere per un occhio inesperto ma essenziali per garantire la biodiversità delle piccole isole del Mediterraneo.
Per ridurre il rischio di ritorno dei ratti, comunque modesto in un'isola priva di collegamenti navali e ad accesso controllato, sono stati stabiliti protocolli di sicurezza per le imbarcazioni “a rischio” ed è in funzione un sistema di “intercettazione” nelle vicinanze del molo per eventuali ratti che dovessero sbarcare. Infatti, solo con il perdurare dello status di isola rat-free,  specie in pericolo come la berta minore, potranno ricostituire popolazioni floride, contribuendo così alla loro salvaguardia a livello globale.
 

Selezione guide del parco NazionaleArcipelago Toscano – ricorso TAR Toscana n. 436/2016 – Camera di Consiglio del 22 giugno 2016 – estratto e adempimento della notificazione per pubblici proclami

Selezione guide del parco NazionaleArcipelago Toscano – ricorso TAR Toscana n. 436/2016 – Camera di Consiglio del 22 giugno 2016 – estratto e adempimento della notificazione per pubblici proclami

 

Ordinanza TAR Toscana su ricorso n 436/2016

Altri articoli...

Ultime News

22 settembre ripartono le passeggiate co…

05-09-2018

  Le passeggiate elbane del...

Il Parco al lavoro per promuovere il tur…

30-08-2018

    Il 29 agosto il D...

Primi interventi sull’area umida di Mola

28-08-2018

    Mola (Capoliveri)&n...

Giampiero Sammuri risponde alla LAV sui …

09-08-2018

Sabato 4  agosto  è app...

Conferenza stampa di presentazione del n…

25-07-2018

  Il Presidente del Parco G...

E..state nelle isole del Parco Nazional…

28-06-2018

  E..state nelle isole del ...

Bando per contributi a favore di progett…

11-06-2018

  L’Ente Parco Nazionale Ar...

Inaugurato Centro Educazione Ambientale …

08-06-2018

  6 giugno 2018  Inau...

Al Giglio, Elba e Capraia le iniziativ…

09-05-2018

    Al  Giglio, ...

25 aprile a Marciana si inaugura il Fe…

24-04-2018

  25 aprile inaugurazion...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento