• parco informa
  • Home
  • Il Parco informa
  • Ultime News

Tartaruga salvata nelle acque di Pianosa

Tartaruga marina in difficoltà recuperata dagli ormeggiatori della Toremar nelle acque di Pianosa

(foto di Yuri Tiberto)

 

Ieri mattina, 10 maggio, a meno di mezzo miglio dalla Scola, nelle acque protette di Pianosa, gli ormeggiatori di Portoferraio che attendevano a Pianosa  la nave di linea Toremar, hanno notato una tartaruga marina in difficoltà perchè non riusciva ad  immergersi. Subito si sono dati da fare per recuperarla, hanno prelevato con delicatezza  l'animale e lo hanno consegnato al  CTA del Corpo Forestale dello Stato in servizio sull'isola. Gli agenti del CTA Pittiglio e Tiberi hanno prestato il primo soccorso all'animale ed hanno visto che non era in condizione di essere rimesso in mare perchè bisognoso di cure. Gli ormeggiatori si sono offerti di portare l'animale a Portoferraio dove il nuovo Comandante del Coordinamento Territoriale per l'Ambiente del Corpo Forestale dello Stato  (CTA.-CFS)  Dr.ssa Clara D'Arcangelo, insieme all'Agente Enrico Cervetti hanno  immediatamente portato l'esemplare  all'Acquario dell'Elba di Marina di Campo.

 

tarta4

Il responsabile dell'Acquario Yuri Tiberto si è accorto subito di quale fosse il problema: "si tratta di un inconveniente abbastanza comune e di facile soluzione: un granchio parassita posizionato nell'orifizio anale della Caretta Caretta". Questo parassita  impedisce  all'animale di fare uscire l'aria dall'intestino, rendendone così difficile l'immersione e alla lunga anche l'alimentazione. Senza considerare che se la tartaruga non riesce ad immergersi può rimanere vittima del transito delle imbarcazioni.

Leggi tutto

Primi test in mare del Progetto Argomarine

Si è svolto al NURC (NATO Undersea Research Center - Centro Ricerche Sottomarino della NATO) di La Spezia, il primo test in mare del progetto europeo di ricerca scientifica ARGOMARINE (www.argomarine.eu), che mira a creare in tre anni, entro l'agosto 2012, un sistema integrato di controllo del traffico e di salvaguardia dell'ambiente marino da attività di inquinamento da idrocarburi e pesca illegale.

In occasione della riunione di medio termine del Comitato di Pilotaggio del progetto, gli scienziati dei nove partner coinvolti, coordinati da Michele Cocco, referente del Progetto per il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, hanno condotto una sperimentazione congiunta delle tecnologie sviluppate fino ad oggi: sensori acustici e veicoli autonomi, che opereranno in sinergia con satelliti, radar e supercomputer. In particolare: si è simulato un accesso non autorizzato in un'area di interesse ambientale di un natante in attività di pesca illegale ed è stata testata la capacità operativa della stazione operativa centrale nell'integrare i dati di allarme provenienti da diverse sorgenti. Tutti gli esperimenti condotti hanno avuto esito positivo.

 

 

Presto le attività di ricerca scientifica del progetto si arricchiranno di nuovi sensori, "nasi elettronici", in grado di "sniffare" e catalogare le emissioni di vapori da idrocarburi, che verranno installati su boe o veicoli autonomi sottomarini (AUV).

Al termine dei lavori del Comitato di Pilotaggio si è svolta una conferenza stampa per illustrare i risultati ottenuti nei primi 18 mesi di vita del progetto, a cui hanno partecipato numerose testate giornalistiche e televisive regionali e nazionali.

"A metà della sua vita il Progetto ARGOMARINE ha raggiunto i suoi primi risultati scientifici, che sono stati testati con successo nel corso del meeting di La Spezia - spiega Mario Tozzi, Presidente del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano - Lo sviluppo di tali tecnologie, grazie anche a questo Progetto, lascia intravedere la possibilità di avere a disposizione, in un futuro prossimo, strumenti sempre più efficaci per la salvaguardia e la protezione dell'ambiente marino e delle sue zone tutelate"

Si ricorda che il progetto ARGOMARINE (Automatic Oil Spill Recognition and Geopositioning integrated in a Marine Monitoring Network), è stato scelto nel 2009 dall'Unione Europea tra altri 350 nell'ambito del VII Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico. Con un finanziamento di 3 milioni e 300mila euro, si è voluto premiare un Progetto che intende lavorare per un preciso controllo dei rischi di inquinamento nel bacino del Mediterraneo, interessato quotidianamente da moli impressionanti di traffico commerciale e dove ogni anno accadono circa 60 grandi incidenti, 15 dei quali hanno come conseguenza lo sversamento di idrocarburi in mare. Così come il gigante mitologico Argo era dotato di cento occhi, metà dei quali aperti anche di notte, ARGOMARINE porterà allo sviluppo di nuove tecnologie in grado di monitorare costantemente i nostri mari e lanciare in tempo reale l'allarme in caso di sversamento di idrocarburi nel Mediterraneo, con particolare riguardo per le aree sensibili dal punto di vista ambientale e di sicurezza.

 

 

 

 

Giornata Nazionale della bicicletta

comunecapoliverilogobiciciclcibrandi

Domenica 8 maggio 2011

 

In occasione della Giornata Nazionale della Bicicletta il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, in collaborazione con il Comune di Capoliveri e il Team Cicli Brandi, organizza un'escursione in mountain bike di minima difficoltà sul promontorio di Capoliveri.

Il ritrovo è fissato in Piazza del Cavatore (davanti al comune di Capoliveri) alle ore 08:00 con partenza alle ore 08:30

L'escursione si sviluppa lungo la sterrata della Costa dei Gabbiani

da Piazza del Cavatore al Villaggio delle Ripalte e ritorno.

Il rientro è previsto per le ore 12:30 circa.Saranno allestiti due ristori per i partecipanti uno nei pressi del Villaggio delle Ripalte, il secondo al ritorno nei pressi del Comune.

Difficoltà:

Km totali: 19,5 Dislivello: 120 mt.

Il livello di difficoltà è minimo e possono partecipare tutti, adulti, bambini, chiunque sia in possesso di una mountain bike.

 

mappagita

Prenotazione:

per prenotarsi basta mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare a Gian Piero Mocali (3287242289). La partecipazione è gratuita.

Ai fini della copertura assicurativa infortuni è importante che ciascun partecipante si prenoti dando nome cognome, luogo e data di nascita entro venerdì 6 maggio alle 13,00.

Cosa mi porto:

Durante l'escursione è garantita l'assistenza per risolvere eventuali piccoli guasti meccanici che si possono verificare; è comunque consigliato portare con se una camera d'aria di scorta, e sufficiente acqua da bere.

Durante l'escursione l'uso del caschetto è obbligatorio.

Lo scopo della manifestazione è quello di promuovere l'uso della bicicletta nell'ambito del turismo,dello svago, del divertimento e nel rispetto dell'ambiente, come mezzo per raggiungere luoghi di alto valore paesaggistico e naturalistico.

L'escursione sarà condotta da Gian Piero Mocali (Membro del Cicli Brandi Elba Team e Guida dell'Accademia Nazionale della Mountain Bike) con l'aiuto dei ragazzi del Cicli Brandi Elba Team .

Durante la manifestazione è possibile, per chi lo desidera, ricevere consigli riguardanti la tecnica,l'impostazione della bici, il posizionamento in sella e quant'altro riguardante la bicicletta.

 

 

Il Parco per le scuole: educazione ambientale sull’inquinamento marino

momar

Continuano le attività del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera MOMAR il quale, oltre che riunire le esperienze della Toscana, della Sardegna e della Corsica per creare un sistema di monitoraggio marino integrato, prevede alcune delle attività di divulgazione e sensibilizzazione delle comunità locali sulle tematiche del rispetto dell’ambiente.

Dopo il ciclo di seminari formativi sui vari aspetti dell’inquinamento marino, che ha visto partecipare Forze dell’Ordine, volontari della Protezione Civile, titolari e rappresentanti dei diving e guide ambientali, l’Ente Parco ha voluto coinvolgere il mondo della scuola con un progetto di educazione ambientale presentato ai vari istituti comprensivi dell’Arcipelago Toscano.

scuolemomar

Obiettivo del pacchetto didattico è stato quello di educare gli studenti al rispetto dell’ambiente e alla protezione delle coste attraverso un percorso di conoscenza per mezzo del quale si è voluto promuovere buone pratiche di comportamento eco-responsabile.

Purtroppo, una parte considerevole dell’inquinamento marino è prodotto da materiale di vario genere che viene scaricato in mare e che, per azione delle onde e delle correnti, finisce inevitabilmente per accumularsi sulle spiagge.

Per far comprendere a fondo tale problema, 230 ragazzi delle 13 classi delle scuole medie di Portoferraio, Porto Azzurro e Capoliveri, sono stati coinvolti in un’attività di campionamento dei rifiuti depositati dal mare: in spiaggia è stata delimitata un’area all’interno della quale tutti gli studenti, armati di guanti, sacchetti e scheda di rilevamento, hanno raccolto e catalogato con precisione tutto il materiale antropico, suddividendo i campioni raccolti per tipologia e tempi di degradazione nell’ambiente.

L’attività, oltre che fornire ai ragazzi varie nozioni sul concetto di inquinante, di rifiuto e sugli effetti di questi sull’ambiente, ha fatto sì che essi potessero prendere coscienza del tema trattato attraverso un percorso didattico teorico-pratico di indagine e di elaborazione dati.

 

Dott. Francesco De Pietro

 

Incontro pubblico su collegamento Elba-Pianosa

 

Incontro pubblico

per la Trasparenza amministrativa degli Enti

 

Collegamento Elba - Pianosa

fruizione  a terra

presso la Sala della Provincia

Mercoledì  4 maggio ore 10.30

 

 

Si invitano gli interessati a partecipare all'incontro organizzato dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano e dal Comune di Campo dell'Elba per illustrare gli aspetti organizzativi che seguiranno all'attivazione del previsto collegamento marittimo tra Marina di Campo e l'isola di Pianosa.

Interverranno il sindaco del Comune di Campo, Vanno Segnini e il direttore del Parco, Franca Zanichelli.

 

L'invito a partecipare è rivolto soprattutto alle agenzie e agli operatori turistici, alle guide, alle forze dell'ordine che operano su Pianosa, ai soggetti che attuano interventi e servizi a vario titolo sull'isola, ai ricercatori, alla stampa e a tutti coloro che vogliono esaminare quanto si sta predisponendo per visitare il territorio di Pianosa a partire dal giugno 2011. La divulgazione delle informazioni in fase di completamento della procedura di gara per l'individuazione del vettore che consentirà il collegamento punta a garantire il rispetto delle regole di accesso all'isola, a far conoscere le modalità di utilizzo dei servizi oggi in vigore, le modifiche introdotte, le iniziative che saranno promosse successivamente al 1 giugno 2011.

 

E' auspicabile un confronto costruttivo per contribuire alla soluzione di criticità emerse negli scorsi anni.

 

 

Convegno 15 anni di Parco

logo_15_anni_parco--

 

15 anni di Parco ed il futuro dell'Arcipelago Toscano


Sabato 30 aprile  2010 - ore 11,00

Portoferraio - Enfola, Sede dell'Ente Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano


 

Leggi tutto

Bando di gara: Interventi di messa in sicurezza della rete sentieristica del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Bando di gara
Interventi di messa in sicurezza della rete sentieristica del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.
scad. 9/5/2011

Avviso pubblico per l’attivazione di progetti nell’ambito dell’iniziativa “2011 anno internazionale del volontariato”

SOSTEGNO A PROGETTI DI CURA DEL TERRITORIO
AVVISO PUBBLICO PER L’ATTIVAZIONE DI PROGETTI NELL’AMBITO
DELL’INIZIATIVA “2011 ANNO INTERNAZIONALE DEL VOLONTARIATO”
1. Finalità
L’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano, in coerenza con gli obiettivi definiti dalle Nazioni Unite
nell’Anno Internazionale del Volontariato e dal Consiglio dell’Unione Europea con l’iniziativa “Anno
Europeo delle Attività Volontarie che promuovono la Cittadinanza Attiva”, nonché dal decennio
UNESCO 2005/2014 per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile, intende promuovere e sostenere
economicamente la programmazione, progettazione e realizzazione di attività di volontariato ed azioni
educative coerenti con i documenti programmatici internazionali, nazionali e regionali in materia di
ambiente, conservazione del patrimonio naturale, cura del territorio e delle tradizioni.
Saranno considerate “attività di volontariato” “tutti i tipi di attività di volontariato, formali, non formali
o informali, intraprese in base alla libera volontà, scelta e motivazione di una persona e senza scopo di
lucro”.
L’avviso è, pertanto, rivolto a gruppi di volontariato che autonomamente o tramite i Comuni
dell’Arcipelago Toscano, si faranno promotori di progetti da realizzare con azioni ed iniziative quali
"laboratori di educazione e formazione permanente volti a generare azioni positive e concrete per il
territorio dell’Arcipelago Toscano”.

Riaperta la casa del Parco di Rio nell'Elba

casa_del_parco_rio_nellelba

Riaperta la Casa del Parco "Franco Franchini" di Rio nell'Elba: punto informativo escursioni guidate e molto di più...
  Casa del Parco di Rio nell'Elba: un punto di partenza da cui imparare e conoscere il territorio orientale dell'Isola e le risorse del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano

Di nuovo aperta al pubblico la Casa del Parco di Rio nell'Elba, grazie alla collaborazione fra il Comune di Rio nell'Elba e il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Per la sua  suggestiva posizione fra i Canali e i Lavatoi pubblici di Rio, la Casa del Parco rappresenta un punto di ritrovo strategico per imparare a conoscere ed esplorare il versante più orientale dell'Isola e le bellezze legate alla storia e al patrimonio culturale, ambientale e faunistico di questo territorio. Ad accogliere i turisti e gli amanti del Parco, nella suggestiva cornice dei "Canali", ci sarà Cinzia Battaglia, consulente ambientale e guida Parco, profonda conoscitrice del territorio elbano.

Durante la stagione di apertura saranno organizzate anche una serie di iniziative culturali: presentazioni di libri, letture pubbliche e serate a tema. Inoltre durante i giorni di apertura sarà disponibile  la consultazione una piccola biblioteca per la ricerca di elementi di biologia, zoologia, geologia, botanica, per la storia del territorio dell'arcipelago e curiosità.

Presso la Casa del Parco di Rio è possibile consultare i monitor didattici e sono inoltre disponibili le cartine aggiornate con i sentieri per il trekking, le pubblicazioni divulgative per riconoscere le orchidee selvatiche, la pubblicazione dedicata alle farfalle. Sono inoltre disponibili diversi articoli di merchandising con il marchio Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano e altre interessanti pubblicazioni sul Parco e su Rio nell' Elba.

 Inoltre il 16 aprile inizierà  il  festival del camminare 2011, che coivolgerà anche escursioni e iniziative nel versante orientale e il 21 maggio inizierà la Festa dei Parchi 2011.

Si ricorda che la Casa del Parco è ad ingresso libero .

CASA DEL PARCO “FRANCO FRANCHINI” Rio nell’Elba
ORARIO DI APERTURA APRILE 2011

1-2-3 Aprile dalle 10.00 alle 13.00
8-9-10 Aprile dalla 10.00 alle 13.00
15 Aprile dalle 16.00 alle 19.00
16-17 Aprile dalle 10.00 alle 13.00
20-21-22-23 Aprile dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
24-25 Aprile dalle 10.00 alle 13.00 Con escursioni come da programma Festival del Camminare 2011
29-30 Aprile dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

Per informazioni Casa del Parco tel.0565/943399

 

Comunicato dell'Ufficio Stampa del Comune di Rio nell'Elba.

Le decisioni dell'ultimo Consiglio Direttivo

foto_penco-la_scola_di_fronte_a_pianosa

 

Recensione sui contenuti degli atti approvati dal Parco

Il Consiglio del Parco, riunito lo scorso 11 marzo, ha assunto importanti decisioni per visitare le piccole isole  e ha promosso numerose  azioni per valorizzare la sentieristica e l'ecoturismo.

 

Pianosa

In via sperimentale, saranno posizionate a mare sei boe di ormeggio per la fruizione sostenibile per altrettanti punti di immersione e quattro boe da utilizzare per la sosta temporanea delle barche d'appoggio. Il Parco e il Comune di Campo nell'Elba hanno lavorato di comune accordo per questa mossa; poi dovranno sviluppare il sistema di fruizione più idoneo definendo modalità e regole trasparenti. Il compito imminente del Parco è quello di approvare in via definitiva il progetto di localizzazione per sperimentazione e monitorare gli effetti. Soprattutto deve bandire la gara per la affidare la posa in opera delle boe e lo fa di concerto con l'amministrazione comunale. E' una corsa contro il tempo per garantire la fruizione al più presto ma è prematuro prevedere la data di apertura alle immersioni.

Leggi tutto

Altri articoli...

LOGO UNESCO MAB En color.jpg    IT logo CETS    logo federparchi

Ultime News

Inaugurazione nuovo punto informativo al…

16-10-2018

  VIDEO MONTECRISTO  ...

Collisione nel Santuario dei cetacei. Le…

12-10-2018

  Collisione nel Santuario ...

22 settembre ripartono le passeggiate co…

05-09-2018

  Le passeggiate elbane del...

Il Parco al lavoro per promuovere il tur…

30-08-2018

    Il 29 agosto il D...

Primi interventi sull’area umida di Mola

28-08-2018

    Mola (Capoliveri)&n...

Giampiero Sammuri risponde alla LAV sui …

09-08-2018

Sabato 4  agosto  è app...

Conferenza stampa di presentazione del n…

25-07-2018

  Il Presidente del Parco G...

E..state nelle isole del Parco Nazional…

28-06-2018

  E..state nelle isole del ...

Bando per contributi a favore di progett…

11-06-2018

  L’Ente Parco Nazionale Ar...

Inaugurato Centro Educazione Ambientale …

08-06-2018

  6 giugno 2018  Inau...

Al Giglio, Elba e Capraia le iniziativ…

09-05-2018

    Al  Giglio, ...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento