• parco informa

Trovata all'Elba la rara rondine Rossiccia

di Franca Zanichelli

 

Coordinato dal Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano si è svolto domenica scorsa a Portoferraio l'incontro organizzato da diversi Enti e Associazioni con lo scopo di conservare le popolazioni elbane di Rondini, Rondoni e Balestrucci. L'appuntamento ha visto la presenza anche di esperti italiani e stranieri. Giorgio Paesani di EBN ha aperto le relazioni scientifiche mettendo in evidenza aspetti interessanti della biologia di questi uccelli. Paolo Politi ha commosso tutti raccontando le esperienze di Arche Hir, l'associazione che si occupa di promuovere programmi di tutela nei Paesi africani dove le rondini trascorrono l'inverno. Ulrich Tigges ha cercato di fornire chiavi di interpretazioni di alcuni comportamenti dei Rondoni per far comprendere la complessità delle comunità che si insediano nei centri abitati. "I  Rondoni soffrono in modo evidente la pratica di restauro degli edifici che annienta la loro possibilità  di nidificazione"  ha esordito Edward Mayer esperto inglese che ha mostrato una serie di accorgimenti a basso costo per ricavare siti per ospitare questi grandi migratori a lungo raggio.

Gli ha fatto eco Francesco Mezzatesta che ha ricordato "se si vogliono salvare i Rondoni che hanno bisogno di cavità per nidificare, la misura prioritaria consiste nel trovare una soluzione al tamponamento col cemento di tutti i fori presenti  nei vecchi muri e nelle prime tegole delle case".  Tutti gli intervenuti hanno espresso l'opportunità di coinvolgere maggiormente le persone e in particolare i giovani sugli aspetti naturalistici per fare crescere comportamenti di responsabilità a tutela di questi formidabili predatori di insetti. La protezione talvolta diventa anche abilità di cura che si attiva quando si ricoverano uccelli feriti; di questo ha parlato il veterinario Renato Ceccherelli del Centro recupero uccelli marini di Livorno.

 rossiccia

La mattinata si è conclusa parlando del progetto "La casa delle rondini" lanciato all'Elba nello scorso mese di marzo, grazie anche all'apporto di Legambiente e di Enpa, che unitamente a volontari e agli alunni di alcune classi scolastiche, hanno dato il via ad un conteggio dei nidi nelle abitazioni per premiare le situazioni più meritevoli. Animati dall'entusiasmo, il gruppetto dei più accaniti birdwatchers si mosso per cercare la Rondine rossiccia, la più rara specie di rondine. Alessandro Sacchetti che l'aveva osservata all'Elba alcuni anni or sono e aveva lanciato in mattinata la sfida. La comitiva è partita verso la costa Ovest per perlustrare le aree idonee che erano state frequentate da poche coppie. Binocoli, cannocchiali e teleobiettivi schierati davanti ad occhi esperti per cogliere qualche segnale; tutti gli ornitologi e gli appassionati intenti a scrutare in mezzo ai voli dei più numerosi Balestrucci e  Rondini comuni. Ed ecco, il primo avvistamento dell'inconfondibile macchia rossiccia che spicca nel blu del piumaggio del dorso slanciato, poi un altro soggetto e ancora altri, forse in tutto una decina!

 

Dai voli ai nidi il passo è stato breve. Una perlustrazione sapiente ha permesso di individuare almeno cinque costruzioni attive ed occupate, in mezzo ad altre semidistrutte. Il workshop si è concluso così nel migliore dei modi! I bravi fotografi Maurizio Azzolini e Stefano Andretta hanno regalato al Parco stupende immagini di Rondine rossiccia portate  all'attenzione di tutti per  fare apprezzare  la biodiversità dell'Arcipelago e per diventarne consapevoli custodi.

Ultime News

Pubblicato l’avviso pubblico per il rin…

09-01-2018

      L’Ente Parc...

Bando per la formazione di Guide Parco s…

04-01-2018

      Bando per...

Sammuri Presidente del Parco Nazionale A…

18-12-2017

      GIAMPIERO...

Eletto il Presidente della Comunità del …

15-12-2017

  COMUNITÀ DEL PARCO NAZION...

Acquisti solidali a sostegno dei Parchi …

05-12-2017

  Iniziativa di sostegno ai...

Montecristo insieme

27-11-2017

    RINVIATO A DATA DA ...

Corso Aggiornamento per Guide Parco “C…

20-11-2017

Si sta svolgendo  a Forte Ingl...

La Vespa Velutina una possibile minaccia…

14-11-2017

    Con il Progetto L...

Corso di formazione per selecontrollori …

27-10-2017

  CORSO DI FORMAZIONE PER SEL...

Sottoscritto il Protocollo Operativo di …

12-10-2017

    Il 12 ottobre a L...

Corso di formazione 23 e 24 ottobre al P…

15-09-2017

  CORSO DI FORMAZIONE PER OPE...

Aperto il bando per i 100 residenti che …

12-09-2017

  La vista è  prevista il...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento