• delfini

Controllo arbusti ed altre piante infestanti (asfodelo, inula) negli spazi aperti (habitat prioritari) a Capraia

Scopo dell'azione è la tutela ed il recupero, a Capraia, di aree occupate da pratelli con mosaici di habitat "Stagni temporanei mediterranei e Percorsi substeppici a graminacee annue", parzialmente degradati per l'invasione di alte erbe e arbusti (in particolare dei gen. Inula, Asphodelus, Cistus). Gli interventi previsti sono di sfalcio e decespugliamento. Sono stati individuati complessivamente 6 siti d'intervento: Stagnoli (1,2 ha), Pianetta o piana "pre-Laghetto" (0,5 ha), Acciatore (0,6 ha), Laghetto (0,2 ha), Sella M.te Penna (0,5 ha) e Sella M. Scopa (0,2 ha). Tutti questi siti sono caratterizzati dalla presenza di uno o di entrambi gli habitat interessati, sempre a mosaico con aree dove la vegetazione è in evoluzione per invasione da parte di alte erbe e arbusti. La superficie complessiva delle aree oggetto d'intervento è pari a 3,2 ha. Attualmente la vegetazione infestante presente nei siti in esame è costituita principalmente da inula e asfodeli, ma localmente sono presenti anche cisti e altri specie arbustive della macchia mediterranea. Le particelle di Acciatore e quelle di Sella M.te Penne e Sella M.te Scopa sono prevalentemente occupate da specie erbacee o basso-arbustive. La maggior parte dell'intervento si è concluso in primavera; rimane un ulteriore azione di sfalcio da effettuarsi il prossimo ottobre per eliminare eventuali ricrescite. Nell'ambito di quest'azione è compreso inoltre il monitoraggio scientifico della vegetazione al fine di valutare i risultati ottenuti. Detto monitoraggio è articolato come segue:

1) costruzione di una cartografia di dettaglio (scala 1:500) degli habitat presenti nelle aree di intervento; tale cartografia è stata realizzata su Arc-Gis in modo che potranno essere rilevate anche le variazioni degli habitat interessati dagli interventi;
2) sovraimposizione di un reticolo di 5x5 m, all'interno del quale è stato campionato, un plot di 1x1 m posto al centro del macroplot;
3) scelta di un numero appropriato di plot per ciascuna tipologia di vegetazione;
4) rilevamento della composizione logistica dei plot e stima della copertura percentuale di ciascuna specie per ogni plot.

In differenti stagioni viene monitorata la componente vegetale delle aree selezionate, per verificare la buona riuscita dell'intervento.

GALLERIA FOTO 
Area di intervento - Loc. Stagnoli  
Area di intervento - Loc. Laghetto 
Lavori di decespugliamento 
Tagli delle ceppaie di erica

LOGO UNESCO MAB En color.jpg    IT logo CETS    logo federparchi

Ultime News

Inaugurazione nuovo punto informativo al…

16-10-2018

  VIDEO MONTECRISTO  ...

Collisione nel Santuario dei cetacei. Le…

12-10-2018

  Collisione nel Santuario ...

22 settembre ripartono le passeggiate co…

05-09-2018

  Le passeggiate elbane del...

Il Parco al lavoro per promuovere il tur…

30-08-2018

    Il 29 agosto il D...

Primi interventi sull’area umida di Mola

28-08-2018

    Mola (Capoliveri)&n...

Giampiero Sammuri risponde alla LAV sui …

09-08-2018

Sabato 4  agosto  è app...

Conferenza stampa di presentazione del n…

25-07-2018

  Il Presidente del Parco G...

E..state nelle isole del Parco Nazional…

28-06-2018

  E..state nelle isole del ...

Bando per contributi a favore di progett…

11-06-2018

  L’Ente Parco Nazionale Ar...

Inaugurato Centro Educazione Ambientale …

08-06-2018

  6 giugno 2018  Inau...

Al Giglio, Elba e Capraia le iniziativ…

09-05-2018

    Al  Giglio, ...

Portoferraio - Località Enfola

Tel 0565 919411 - Fax 0565 919428

PEC: pnarcipelago@postacert.toscana.it

Email:

C.F. 91007440497 P.IVA 01254460494

Fatturazione elettronica:
UFPRY8
Uff_eFatturaPA

Prossimi Eventi

Nessun evento